formulario DPO

home / Archivio / Fascicolo / “Scritti giuridici&rdquo..


“Scritti giuridici” di Gian Carlo M. Rivolta

Oreste Cagnasso, Emerito di Diritto commerciale presso l’Università degli studi di Torino.

L’articolo contiene una presentazione del recente primo volume dedicato agli Scritti giuridici di Gian Carlo M. Rivolta.

PAROLE CHIAVE: crisi di impresa - fallimento

Review of the book “Scritti giuridici” by Gian Carlo M. Rivolta

The article features a review of the recent first volume of the legal work of Gian Carlo M. Rivolta.

Keywords: enterprise – company – bankruptcy.

1. Il volume

È uscito nei giorni scorsi per le edizioni Giuffrè Francis Lefebvre il primo volume degli Scritti giuridici di Gian Carlo M. Rivolta dedicato a impresa, azienda, fallimento.

È diviso in quattro sezioni: la prima contiene articoli relativi agli atti, all’attività, alle imprese e agli imprenditori; la seconda ai contratti d’impresa; la terza alle vicende traslative dell’azienda ed agli effetti del fallimento; l’ultima alle gestioni coattive dell’impresa.

Gli scritti riprodotti sono stati concepiti in un lungo arco di tempo, dagli anni Settanta in poi, fino all’ultimo del dicembre 2019, destinato alla pubblicazione nella Rivista del diritto commerciale.

Toccante, nella Prefazione, il ricordo del Papà dell’Autore e dell’origine di questa raccolta: “Agli inizi degli anni ’60 del secolo scorso, quando cominciai a ricevere gli estratti dei miei primi articoletti giuridici – a partire da una tesina sul Soccorso senza mezzi nautici, prematuramente pubblicata dalla Temi all’indomani della laurea – mio padre si prese cura di raccoglierli e conservarli in ordine cronologico di stampa. Uomo d’opere e sacrifici più che di parole, egli mi aiutava anche a correggere dattiloscritti e bozze, astenendosi da commenti non di sua competenza. Ma una volta, di fronte al mio grato stupore per la meticolosa sua raccolta degli estratti, si spinse a dire, come parlando tra sé, che avrebbe facilitato a tempo debito la pubblicazione dei miei studi riuniti[…]”.

[…]Davanti agli occhi ho la figura di mio padre: la bella testa con tutti i capelli bianchi china sulle mie pagine, il mezzo toscano in bocca, la lente d’ingrandimento in mano, nel lieto compito che si era assunto. Ripenso ancora all’auspicio, sommessamente da lui espresso cinquanta e più anni fa. E quell’auspicio, preceduto da tanto umile lavoro, mi offre la decisiva ragione che cercavo e mi convince a pubblicare la presente raccolta, intendendo rendere così omaggio con tutto il mio affetto e la mia riconoscenza, alla memoria di chi ebbe ad iniziarla”.

2. Il contenuto

La prima sezione contiene articoli relativi agli atti d’impresa, alla teoria giuridica della stessa, all’impresa agricola. Di grande rilievo, oltre ad essi, quelli dedicati alla ricerca biotecnologica ed all’impresa sociale, che rappresentano un’importante introduzione a temi in allora di avanguardia e oggi di scottante attualità.

La sezione dedicata ai contratti d’impresa contiene articoli che affrontano temi di portata generale sulle proposte e le accettazioni contrattuali nell’eserci­zio dell’impresa e temi dedicati a specifiche figure contrattuali (mediazione, cessione dei crediti d’impresa, fidejussione, contratti bancari).

La terza sezione è volta all’esame di vari profili concernenti il trasferimento dell’azienda e gli effetti del fallimento sull’attività d’impresa (liquidazione fallimentare dell’azienda; locazione immobiliare e vendita dell’azienda del con­duttore fallito; fallimento e l’esercizio del commercio; ditta e marchi nel fallimento; mandato e fallimento; credito fondiario e fallimento; aziende e processo esecutivo; collaborazione dell’imprenditore fallito con l’ufficio fallimen­tare).

È sufficiente anche solo la lettura dei titoli per comprendere la varietà dei temi e il vivo interesse ancora attuale per gli stessi.

L’ultima sezione è costituita da un lungo articolo in corso di pubblicazione di notevole rilievo, offrendo una riflessione sistematica sulle gestioni coattive dell’impresa in un’amplissima prospettiva.

Come in tutti gli scritti di Gian Carlo M. Rivolta è sempre presente un grande rigore sistematico, che lo conduce ad approfondire ogni profilo, coniugato ad una altrettanto grande attenzione al dato storico e comparatistico, nonché alla rilevanza concreta delle soluzioni proposte; il tutto con uno stile sempre limpido e pacato.

3. Imprenditore e lavoro

Non essendo possibile ripercorrere i temi così vari e complessi presenti nel volume, vorrei soffermarmi su due scritti risalenti al 1994, l’uno intitolato “Mercanti all’uso antico (lavoro dell’imprenditore e disciplina dell’impresa)”, l’altro “L’impresa tra legalità e socialità”. Mi sembra che, oltre a suggerire interessanti profili sistematici, siano significativi nel delineare la personalità dell’Autore.

Nei due scritti è ..


» Leggi l'intero articolo.