notariato

home / Archivio / Fascicolo / Segnalazioni di Diritto ..


Segnalazioni di Diritto commerciale

Giulia Garesio

NORMATIVA

Operazioni straordinarie transfrontaliere – È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 12 dicembre 2019, L 321, la Direttiva (UE) 2019/2121 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 novembre 2019, che «modifica la Direttiva (UE) 2017/1132 per quanto riguarda le trasformazioni, le fusioni e le scissioni transfrontaliere».

Come precisato al primo considerando, «la Direttiva (UE) 2017/1132 del Parlamento europeo e del Consiglio disciplina le fusioni transfrontaliere delle società di capitali. Le disposizioni sulle fusioni transfrontaliere costituiscono una pietra miliare verso un migliore funzionamento del mercato interno per le società e il relativo esercizio della libertà di stabilimento. La valutazione di queste disposizioni tuttavia ha mostrato che tali norme devono essere modificate. È inoltre opportuno regolamentare la trasformazione e la scissione transfrontaliere, dal momento che la Direttiva (UE) 2017/1132 prevede soltanto norme sulla scissione delle società per azioni sul piano nazionale».

In particolare, come specificato al quinto ed al sesto considerando della Direttiva, «l’assenza di un quadro giuridico per le trasformazioni e scissioni transfrontaliere causa una frammentazione delle regole e un’incertezza del diritto», ragion per cui «il Parlamento europeo ha invitato la Commissione ad adottare norme armonizzate sulle trasformazioni e scissioni transfrontaliere», che apporterebbero «un ulteriore contributo all’eliminazione delle restrizioni alla libertà di stabilimento, garantendo nel contempo una tutela adeguata a portatori di interessi quali i dipendenti, i creditori e i soci di minoranza», attualmente «non ottimale».

Il recepimento della Direttiva da parte degli Stati membri – regolato dall’art. 3 – è previsto entro il 31 gennaio 2023.

IFRS Conceptual Framework – Il Regolamento (UE) 2019/2075 della Commissione del 29 novembre 2019 – «che modifica il Regolamento (CE) n. 1126/2008 che adotta taluni principi contabili internazionali conformemente al Regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, per quanto riguarda i Principi contabili internazionali (IAS) 1, 8, 34, 37 e 38, gli International Financial Reporting Standard (IFRS) 2, 3 e 6, le interpretazioni dell’International Financial Reporting Interpretations Committee (IFRIC) 12, 19, 20 e 22 e l’interpretazione dello Standing Interpretations Committee (SIC) 32» – è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 6 dicembre 2019, L 316.

L’intervento si è reso necessario al fine di «aggiornare in diversi Principi contabili e in diverse interpretazioni i riferimenti esistenti ai quadri precedenti, sostituendoli con riferimenti al quadro concettuale rivisto», emanato dall’International Accounting Standards Board in data 29 marzo 2018 (v. segnalazioni di diritto commerciale sul n. 3/2018 di questa Rivista).

Le imprese sono tenute ad applicare le modifiche «al più tardi a partire dalla data di inizio del loro primo esercizio finanziario che cominci il 1° gennaio 2020 o successivamente», come dispone l’art. 2 del Regolamento (UE).

INDICAZIONI INTERPRETATIVE E APPLICATIVE

Assonime

Contabilizzazione del leasing nel principio IFRS 16 – L’Assonime ha diffuso la Circolare n. 26/2019 concernente l’applicazione del principio IFRS 16 Leases»), obbligatoria per i bilanci IAS/IFRS compliant a partire dall’esercizio iniziato il 1° gennaio 2019.

In essa sono esaminate le «principali innovazioni» introdotte dal principio contabile internazionale, dando conto delle «tematiche di maggior interesse sul piano interpretativo e applicativo», di natura contabile e fiscale.

La Circolare n. 26/2019 è reperibile dal 6 dicembre 2019 sul sito www.assonime.it.

Cndcec - Fondazione nazionale ..


» Leggi l'intero articolo.


  • Giappichelli Social