dotto

Archivio Rivista

Consulta l’archivio che raccoglie tutti i fascicoli dal 2013 ad oggi.

Collaborazioni editoriali

Collaborazione editoriale con:

  • RES Centro Studi d'Impresa
  • Via Crisis

home / Segnalazioni / Sanzioni riferibili ..

12/11/2020Sanzioni riferibili all’amministratore di società solo nel caso in cui la violazione tributaria sia stata commessa nel suo esclusivo interesse


DIRITTO TRIBUTARIO - Giurisprudenza

Con la sentenza del 10 novembre 2020, n. 25135, la Corte di Cassazione ha affermato che le sanzioni amministrative pecuniarie sono riferibili al rappresentante o all’amministratore di una società dotata di personalità giuridica solamente nel caso in cui lo stesso abbia agito nel proprio esclusivo interesse, utilizzando l'ente quale “schermo o paravento” per sottrarsi alle conseguenze degli illeciti tributari commessi. Infatti, solo in tal caso è possibile giustificare la mancata applicazione dell’art. 7, co. 1, d.L. 30 settembre 2003, n. 269, il quale, in deroga alla regola generale secondo cui in materia di sanzioni amministrative tributarie vige il principio della responsabilità personale della violazione, prevede la riferibilità esclusiva delle predette sanzioni alla persona giuridica, sul presupposto che questa sia la beneficiaria ultima delle violazioni commesse dal proprio rappresentante o amministratore.

 



indietro

  • Giappichelli Social