corso comm rev

home / Archivio / Fascicolo / Il nuovo Regolamento Europeo sul crowdfunding

indietro stampa articolo indice fascicolo leggi articolo leggi fascicolo


Il nuovo Regolamento Europeo sul crowdfunding

Umberto Piattelli, Partner dello studio legale internazionale Osborne Clarke, ove ricopre anche il ruolo di responsabile dell’area dei servizi finanziari e bancari.

Lo scritto, prendendo le mosse dall’origine e dall’evoluzione della legislazione in tema di crowdfunding, analizza i vari profili del Regolamento Europeo 2020/1503 del 7 ottobre 2020, relativo ai fornitori europei di servizi di crowdfunding per le imprese.

The New European Regulation on the crowdfunding

The paper starts analysing the origin and the evolution of the crowdfunding law and examines the different profiles of the European Regulation no. 2020/1503 of the 7th October 2020 about the European providers of crowdfunding services for compa-nies.

Articoli Correlati: crowdfunding - european rules

1. La nascita della legislazione in materia di crowdfunding

I primi tentativi di regolamentare l’attività che viene comunemente definita “equity crowdfunding [1] risalgono all’anno 2012, quando il legislatore italiano e quello americano cominciarono a disciplinare la materia.

Il contesto era quello successivo alla grave crisi finanziaria e poi economica che aveva duramente colpito l’economia globale e quindi gli investitori, le banche e, di riflesso, gli imprenditori (con un effetto moltiplicatore dopo il fallimento della Banca americana Lehman Brothers, avvenuto nel corso del 2008) come risultato poi evidente dal fatto che gli investimenti eseguiti con il ricorso ad un’esasperata leva finanziaria, sia nel mercato dei capitali che nel mercato immobiliare, conclusi prima della fine del 2008, sono diventati uno dei maggiori problemi con il quale i fondi di investimento, le banche e gli stakeholder si sono dovuti confrontare.

Di fronte ad uno scenario economico-finanziario difficile e particolarmente deprimente, anche per l’imprenditoria italiana, il legislatore ha cercato di esco­gitare soluzioni per creare delle opportunità di crescita e di sviluppo e, a tale scopo, sono stati introdotti una serie di strumenti finalizzati a favorire le imprese italiane.

In conseguenza di tale [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio