fauceglia

home / Segnalazioni /

13/10/2022Incostituzionale la disciplina IMU nella parte in cui, ai fini dell’esenzione per l’abitazione principale, attribuisce rilievo al nucleo familiare


DIRITTO TRIBUTARIO - Giurisprudenza

Con sentenza del 13 ottobre 2022, n. 209, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 13, co. 2, D.L. n. 201/2011, nonché dell’art. 1, co. 741, lett. b), L. n. 160/2019, nella parte in cui – dopo aver escluso l’applicazione dell’IMU con riferimento all’abitazione principale e alle relative pertinenze – prevedono che: “per abitazione principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente”. Invero, a parere della Consulta, le norme citate – statuendo che i requisiti di residenza anagrafica e dimora abituale debbano riferirsi non solo al possessore dell’immobile, ma anche ai componenti del suo nucleo familiare – si pongono in contrasto con gli artt. 3, 31 e 53 della Costituzione.

Il documento è reperibile al seguente link:

https://www.cortecostituzionale.it/actionSchedaPronuncia.do?param_ecli=ECLI:IT:COST:2022:209



indietro