newsletter

home / Archivio / Fascicolo / Segnalazioni di diritto ..


Segnalazioni di diritto commerciale, a cura di Giulia Garesio

INDICAZIONI INTERPRETATIVE E APPLICATIVE

Assonime Abusi di mercato – L’Assonime ha diffuso il documento Note e Studi n. 3/2017, concernente «La disciplina sugli abusi di mercato: indicazioni interpretative su alcuni profili delle operazioni dei manager e dei registri insiders», regolati, rispettivamente, dagli artt. 19 e 18 del Regolamento UE n. 596/2014 del 16 aprile 2014, in vigore dal 3 luglio 2016. Il testo di Note e Studi n. 3/2017, reso noto il 13 marzo 2017, è consultabile sul sito www.assonime.it.

 

Bilancio consolidato – L’Assonime ha esaminato, nel Caso n. 3 del 2017, «La facoltà di esonero per i “sottogruppi” dall’obbligo di redazione del consolidato», affrontando, in particolare, la natura volontaria oppure obbligatoria dei conti annuali eventualmente predisposti dalla società che non usufruisca di tale facoltà. Il Caso n. 3 del 2017, divulgato il 17 marzo 2017, è disponibile sul sito www.assonime.it.

Revisori inattivi – Nel Caso n. 4 del 2017, l’Assonime si sofferma sulle possibili ricadute che il “trasferimento” nella sezione dell’albo dedicata ai revisori legali inattivi può avere – in punto di decadenza – sull’incarico di sindaco rivestito dall’iscritto in una società per azioni con titoli quotati in mercati regolamentati, analizzando congiuntamente le previsioni del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, e le disposizioni regolamentari che disciplinano il registro istituito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Lo studio, pubblicato il 17 marzo 2017, è reperibile sul sito www.assonime.it.

Assonime – Emittente Titoli s.p.a.

Indagine sui sistemi di corporate governance – L’Assonime ed Emittente Titoli s.p.a. hanno predisposto il documento Note e Studi n. 4/2017, recante i risultati dell’indagine condotta sui sistemi di corporate governance delle società quotate al 31 dicembre 2015, dal titolo «Corporate Governance in Italy: Compliance, Remunerations and Quality of the Comply-or-Explain» (v. segnalazioni di diritto commerciale sul n. 1/2017 di questa Rivista). L’approfondimento Note e Studi n. 4/2016, diffuso il 22 marzo 2017, è integralmente consultabile sul sito dell’Assonime: www.assonime.it

Banca d’Italia

Lending-based crowdfunding – La Banca d’Italia ha divulgato, per la serie Questioni di economia e finanza, lo studio n. 375, dedicato a «Il lending-based crowdfunding: opportunità e rischi», nel quale è descritto il funzionamento delle piattaforme di LBC, «individuando i potenziali rischi e benefici derivanti dalla loro attività e cercando di indicare se e come esse potranno contribuire all’evoluzione del sistema finanziario», muovendo dalla constatazione che «i rischi per la stabilità finanziaria posti dal LBC possono essere mitigati da regole che limitino l’espansione del credito ai debitori più rischiosi e che assicurino la capacità di assorbire le perdite da parte degli investitori». Il paper, reso noto l’8 marzo 2017, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it.

Cndcec

Società tra professionisti ed oggetto commerciale – Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha precisato che, «dal tenore letterale delle disposizioni» che regolano le società tra professionisti – e segnatamente dell’art. 10, L. 12 novembre 2011, n. 183, e del D.M. 8 febbraio 2013, n. 34 – «emerge chiaramente che alla STP possono essere conferiti tutti gli incarichi professionali che si riferiscono ad attività per l’esercizio delle quali è prevista l’iscrizione in appositi albi o elenchi regolamentati nel sistema ordinistico». Di conseguenza, «l’esclusività dell’oggetto sociale preclude che la società possa esercitare attività che non siano professionali, ma imprenditoriali o relative ad ambiti di lavoro autonomo non riconducibili all’ordinamento dei soci professionisti», le quali, nondimeno, «possono essere incluse nell’oggetto sociale nel caso risultino strumentali o complementari rispetto all’esercizio della professione». Il Pronto ordini n. 11/2017 del 2 febbraio 2017 è reperibile sul sito ufficiale del Cndcec, www.cndcec.it. Revisione legale dei conti – Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili ha elaborato un approfondimento su «La relazione di revisione dei sindaci revisori per il bilancio del 2016», dedicato al collegio sindacale o all’organo di controllo monocratico incaricati della revisione legale dei conti. Nel testo, alla luce delle recenti modifiche apportate dal D.Lgs. n. 139/2015 e dal D.Lgs. n. 135/2016, sono proposte «alcune modifiche al modello standard per la sezione della relazione unitaria di controllo societario dedicata alla relazione di revisione legale, da utilizzarsi con riferimento ai bilanci 2016, presentando, in appendice, un modello standard così ..


» Leggi l'intero articolo.