corso comm rev

home / Archivio / Fascicolo / Gli amministratori delle sociedades anónimas in Spagna: la nuova disciplina dopo la Ley 31/2014 e ..

indietro stampa articolo leggi articolo leggi fascicolo


Gli amministratori delle sociedades anónimas in Spagna: la nuova disciplina dopo la Ley 31/2014 e il Código de buen gobierno

Riccardo Russo

L’articolo esamina alcune novità del diritto societario spagnolo; in particolare, si sofferma sulla nuova disciplina degli administradores della sociedad anónima.

The directors of sociedades anónimas in Spain: the new rules after Ley 31/2014 and Código de buen gobierno

The paper examines Spanish Corporate Law Reform shortly after the enacting of the Ley 31/2014 and the Código de buen gobierno: in particular, he analyses the new rules on administradores of sociedad anónima.

1. Premessa. – 2. La nuova responsabilità degli administradores. – 3. La remunerazione degli administradores nelle sociedades cotizadas e no cotizadas: differenze. – 4. Composizione del consejo, ruolo del presidente, del consejero coordinador e del secretario. – 5. La valutazione periodica. – 6. Il ruolo dei comitati. – 7. La Consob e la riforma del diritto societario spagnolo: un primo giudizio positivo.

1. Premessa

In apertura del presente scritto, può risultare utile ricordare che la recente riforma del diritto societario spagnolo è stata attuata su due livelli: sul piano normativo, e con ricadute sulle società di capitali in genere, con l’emanazione il 3 dicembre 2014 della Ley 31/2014, che ha emendato in molteplici luoghi la Ley de sociedades de capital (L.S.C.); sul piano dell’autodisciplina, e con un intervento mirato alle società quotate, con la nuova versione del Código de buen gobierno, approvato il successivo 18 febbraio 2015.

Le innovazioni sono l’esito dei lavori della Comisión des Expertos, nominata nel 2013, a cui era stato dato dal Governo [continua..]

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio